Donna A Sud organizza #quellavoltache, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne

Il 25 novembre, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne, l’Associazione Donna A Sud ha organizzato in Piazza Castello a Taranto #quellavoltache“, una iniziativa nata per sensibilizzare, riflettere ed agire sul dramma che colpisce ogni giorno il mondo delle donne.

La violenza di genere è una vera e propria strage: oltre 100 donne in Italia vengono uccise da uomini, mentre quasi 7 milioni, secondo l’Istat, sono le donne che nel corso della propria vita hanno subito una forma di abuso.

Sfuggono invece i dati sulle violenze quotidiane: quello della violenza maschile e di genere è, infatti, un fenomeno strutturale che impone una presa di posizione pronta ed efficace da parte del mondo della politica a sostegno dei centri anti-violenza e delle associazioni e dei movimenti femministi, in condivisione con i contenuti della piattaforma del movimento Non Una di Meno.

Le donne che hanno partecipato a #quellavoltache hanno indossato un velo nero, per ribadire il concetto che – nonostante l’impegno profuso – il dramma della violenza sulle donne miete vittime, ogni giorno; hanno poi raccontato le loro esperienze di donne vittime o spettatrici di un atto di violenza di genere: quella volta che  sono racconti, parole scritte su un foglio legato da un nastrino nero, lungo alcuni punti della città.

Il corteo ha creato una simbolica staffetta di parole, lasciando cadere quel velo nero simbolo di “costrizione”, “Abuso” ed anche “lutto”, e mostrare ciascuna il proprio volto illuminato da un rossetto rosso, per trasmettere un messaggio di speranza imperniato sulla donna che ha in sé stessa, la forza necessaria per reagire.

La pagina Facebook di Donna A Sud ha inoltre raccolto i messaggi scritti da tutte le persone che non potevano essere presenti all’evento. L’associazione ringrazia tutte le persone presenti all’evento.

È ora di rompere il silenzio, è tempo di superare la paura, insieme.

La pagina facebook dell’Associazione, per prendere contatto e conoscere tutte le iniziative.

Ecco il video dell’evento con l’intervista a Tiziana Magrì.

 

Follow by Email
Facebook
Twitter