23 novembre 2016

Violenza

 
violenza
 
La violenza contro le donne ha assunto proporzioni così allarmanti da richiedere di essere posta tra le priorità delle agende di ogni Istituzione governativa. L’obiettivo è quello di promuovere, anche in collaborazione con altri enti ed istituzioni5 e con la società civile, azioni ed iniziative volte a prevenire ogni forma di violenza contro le donne e a rimuovere le cause che possono portare ad agire e a subire violenza.
 
Ci impegneremo allo scopo di istituire sul territorio il maggior numero possibile di centri Antiviolenza e Case Rifugio per donne vittime di violenza, avvalendosi anche della collaborazione e del sostegno di altri enti e associazioni, pubblici e privati.
 
Attraverso la relazione tra donne e rete dei servizi si proporranno alle donne percorsi di uscita dalla violenza o dallo stato di difficoltà, a partire dalla propria volontà, al fine di ottenere un livello apprezzabile di autonomia economica e personale.
 
Bisogna diffondere una cultura dei diritti fondamentali e della non discriminazione di genere, promuovere e sostenere iniziative di sensibilizzazione e informazione nelle scuole e nei luoghi frequentati da ragazzi e ragazze. Sarà fondamentale richiamare le Istituzioni a promuovere l’emanazione di norme e regolamenti che vietino l’utilizzo, anche da parte di soggetti privati, di messaggi pubblicitari che contengano immagini o frasi che offendono le donne o che istighino alla violenza contro le donne. Non da ultimo, sarà dedicata preminente attenzione a quegli odiosi fenomeni, peraltro sempre più frequenti, legati alla facilità con la quale oggi possono essere acquisiti e diffusi sul web, video e fotogrammi afferenti alla vita sessuale di ogni donna, sollecitando la previsione di sanzioni severe, anche di carattere penale, per tutti coloro che diffondano con qualsiasi mezzo tali dati anche se acquisiti col consenso del partner.