6 febbraio 2017

Squadra

PRESIDENZA
BARBARA LA ROSA – È la Presidente di I Woman, un’associazione culturale che nasce per la difesa dei diritti. È da sempre attiva nel sociale e nel mondo delle associazioni che si battono per  la parità di genere. Impegnata in politica dall’età di quattordici anni, già consigliera in un comune della provincia di Torino e componente Anci, si è ispirata alla parole della deputata Natalia Ginzburg:

il linguaggio della politica deve essere come uno specchio, perché la gente vi si possa rispecchiare

Ha un’esperienza di oltre 10 anni nella capitale nel campo della comunicazione, ufficio stampa e social media marketing di istituzioni parlamentari, ministeriali e governative, aziende, associazioni ed enti, che le hanno permesso di diventare imprenditrice. Porta avanti progetti socio-economici su tutto il territorio nazionale che supportano le persone in difficoltà. Il suo obiettivo è parlare ai cittadini e prendersi cura dei problemi altrui con un linguaggio chiaro che arrivi dritto al cuore.

 

VICEPRESIDENZA

TIZIANA MAGRÌ – Tiziana Magrì è vice presidente di I Woman. Donna del Sud, nasce a Taranto nel difficile quartiere di Tamburi. Sin da giovanissima, muove i primi passi nell’attivismo cittadino: da qui alla politica, il passo è breve. Tiziana diviene così consulente politico, pronta a dare il proprio contributo “a chi ha a cuore la società indipendentemente dal colore di bandiera”. Il suo know-how è incentrato sulla comunicazione politica ad ampio spettro, strategie offline e online di comunicazione politica, d’impresa e istituzionale  a partire dalla realizzazione di concept comunicativi, passando per la progettazione di programmi elettorali, per arrivare alle strategie di comunicazione su stampa e web, è redattrice, project manager e art director presso NiJù agenzia di consulenza. Dal 2009, inizia a raccontare le storie di donne che subiscono violenza, lavoro e politica collaborando con la redazione giornalistica di TeleRama per poi arricchire la propria esperienza nel giornalismo presso Radio Popolare Salento. Segue l’insegnamento della poetessa italiana Joyce Lussu

essere donna, l’ho sempre considerato un fatto positivo, un vantaggio, una sfida gioiosa…

e segue tematiche femminili, finché nel 2011 realizza a Taranto  Donna A Sud, il Primo Festival delle Culture al Femminile, oggi divenuta associazione con l’obiettivo di promuovere la parità di genere attraverso la cultura e le professionalità delle donne.

SEGRETERIA
MONICA VIVA – Monica Viva, nata nel Salento 40 anni fa e da quattro vive a Roma. Esercita la professione di avvocato dal 2009, con la specializzazione in diritto amministrativo. Le esperienze professionali che matura sono di diversa natura, ma tutte confluiscono in una sola strada: quella della filiera agroittica al femminile. Ha coltivato con dedizione un’idea: le donne nella pesca, contribuisce alla nascita di cooperative e associazioni al femminile. Mira, soprattutto dopo la lettura “Questione di genere della filosofa politica” Judith Butler, a inserirle in un settore storicamente maschile con ruoli di primo piano, non solo nel settore della ricerca, ma anche nell’acquacoltura e servizi. E’ consulente dell’Alpaa Flai-Cgil, associazione nazionale sindacale di rappresentanza dei piccoli produttori dei settori dell’ Agricoltura, Pesca, Alimentazione e Ambiente, dove ripropone il prezioso ruolo femminile per la sostenibilità della piccola pesca costiera. E’ capolista del gruppo Idea Comune, con grande presenza di quote rosa, e consigliere comunale di Porto Cesareo (LE).